Whiskey e cultura, l’Irlanda si promuove in Italia

Un patrimonio naturale e paesaggistico unico al mondo, a pochissima distanza dall’Italia, ecco l’Irlanda e i suoi piani di promozione per il 2020.

Grazie ai tanti voli diretti dall’Italia, il flusso dei turisti italiani è cresciuto nei 5 anni precedenti al 2018, portando il totale delle presenze ad oltre 380mila. Il 2019 ha visto una leggera flessione del mercato italiano, attorno al 4%, del tutto fisiologica dati gli ottimi numeri registrati negli anni precedenti, ma l’Italia rimane un mercato molto importante per l’Isola. L’estate 2020 vedrà debuttare 2 nuovi voli diretti che collegheranno Brindisi e Alghero a Dublino, operati da Aer Lingus, che vanno ad aggiungersi ai tanti voli già presenti portando ad oltre 24mila i posti disponibili ogni settimana per volare dall’Italia all’Irlanda durante l’estate. La direttrice del ramo italiano di Turismo Irlanda Niamh Kinsella ha rivelato quale novità che vedrà la luce in questo 2020. “Innanzitutto quest’anno avremo Galway Capitale europea della Cultura, raccogliendo l’importante eredità di Matera 2019. Si tratta di un appuntamento importantissimo per noi, che vedrà più di 1900 eventi, non solo a Galway ma anche nei suoi dintorni. L’obiettivo del nuovo piano triennale di Turismo Irlanda è quello di diversificare il più possibile gli arrivi turistici, allungando la stagionalità e facendo scoprire tutti quei territori, magari meno conosciuti ma incredibili, che offre l’Irlanda. Ogni dipartimento di Turismo Irlanda ha “adottato” una regione dell’Isola per promuoverla al meglio, noi abbiamo scelto la Penisola di Dingle, nella regione sud-ovest dell’Irlanda. Si tratta di un territorio magico che offre tramonti spettacolari sull’Atlantico specialità culinarie uniche, Dingle ospita anche tante botteghe di artigianato che producono ceramiche, gioielli e birra”.

A settembre Dublino ha visto nascere il Moli, museo dedicato alla letteratura irlandese e in particolare a James Joyce che offre tante esperienze anche digitali per scoprire la grande letteratura dell’Isola. Turismo Irlanda lavora in stretta collaborazione anche con l’Irlanda del Nord, grazie al nuovo brand “Gigante nell’anima” ad essa legato. Tra le 23 esperienze selezionate dall’ente per attrarre i turisti in Irlanda del Nord troviamo esperienze uniche come le degustazioni di whiskey on the rocks sulle rocce della distilleria Bushmills. La direttrice Niamh Kinsella conferma il piano per le attività di promozione e la collaborazione con le adv italiane. “Lavoriamo con tanti operatori italiani, in stretta connessione con DMC e operatori irlandesi, contando che il turismo nell’Isola produce il 4% del PNL e occupa oltre 325mila persone. Lanceremo tanti webinar durante l’anno oltre ad attività in ottica B2B2C, ci piace l’idea di poter comunicare, tramite l’agenzia, direttamente al cliente finale. Ci sarà anche una sorpresa quest’anno, una vendita flash con prezzi speciali per la settimana di St. Patrick in stile black friday. “Green is the new black” partirà ufficialmente il 13 marzo e vedrà davvero tante promozioni con prezzi molto competitivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *