Turismo Israele al Giro con il team Israel Startup Nation

Kalanit Goren Perry, direttrice dell’Ufficio Nazionale del Turismo di Israele è intervenuta domenica 25 ottobre per salutare i corridori della Israel Startup Nation, giunti a Milano al termine della tappa finale del Giro d’Italia 2020. Atleti, tra i quali figura anche l’italiano Davide Cimolai.

L’occasione è stata addolcita da una torta preparata per l’occasione dal celebre pasticcere Ernst Knam, da sempre innamorato di Israele, pensiero gustato dagli atleti prima di salire sul bus e chiudere così ufficialmente la loro avventura al Giro 2020.

La piccola cerimonia di saluto è stata non solo un tributo alla squadra, giovane e piena di talento, patrocinata dal Ministero del Turismo di Israele, ma anche un momento per sottolineare l’importanza dello sport in Israele, un piccolo Paese che ha creduto da sempre nello sport e in questa squadra fin dalla sua recente fondazione e che ha potuto gioire, in questa edizione 2020, grazie ad Alex Dowsett, vincitore di una tappa di questo 103° Giro.

Questo particolare momento, con Milano a fare da cornice, è stato inoltre l’ennesima testimonianza del legame indissolubile tra Italia e Israele che gli sportivi avevano già avuto modo di conoscere quando, nel 2018, il Giro d’Italia partì proprio da Gerusalemme per poi fare rotta verso la penisola: in quell’occasione spettatori e appassionati di tutto il mondo iniziarono a scoprire la possibilità di pedalare in Israele, da Nord a Sud, dalla Galilea al Negev.

Straordinario è stato poi l’investimento dello Stato e nello specifco del Ministero del Turismo di Israele per la crescita e la promozione del turismo legato al mondo della bicicletta. L’incontro al Giro è stato un momento di grande emozione per vivere insieme la passione per il ciclismo internazionale in attesa di realizzare quanto prima un fantastico Giro di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *