Tante le novità in casa King Holidays

King Holidays, lo storico operatore, ha presentato nei giorni scorsi agli addetti ai lavori la sua programmazione 2017/2018. Nella sede romana sono state raccontate così tutte le ultime novità e le iniziative messe in atto dal tour operator in vista dei mesi futuri, al termine di un anno contrassegnato dal segno positivo: i dati dipingono un risultato operativo in netta crescita rispetto alla scorsa stagione, con un incremento generale medio del 15%. L’azienda ha infatti saputo dimostrare grande solidità, implementando una strategia di diversificazione che coniuga la destagionalizzazione del prodotto con l’ampliamento dell’offerta turistica, in modo da soddisfare una domanda sempre più trasversale ed eterogenea. Accanto ai viaggi culturali ha trovato posto un “mare invernale a 360 gradi” sulle più belle spiagge del mondo, dalle Seychelles al Brasile, dalla Thailandia alle Canarie, e nuovi itinerari “avventura” hanno arricchito la programmazione su ogni destinazione. Il risultato è una vasta gamma di proposte, di gruppo e individuali, con partenze garantite sia in alta che in bassa stagione. Per quanto riguarda i cataloghi, King Holidays ripropone “Sud America”, “Oriente” ed “Oceano Indiano”, tre “cavalli di battaglia” di validità annuale, e riconferma il monografico “Marocco”, realizzato in partnership con l’Ente del Turismo: una proficua collaborazione che si rinnova in vista della stagione primaverile con una campagna co-marketing ricca di iniziative legate alla pubblicità e alla formazione. Tutte le brochure presentano in copertina un volto femminile, come spiega Barbara Cipolloni, product manager King Holidays: “Quest’anno abbiamo voluto dare evidenza all’aspetto umano delle destinazioni e non soltanto a quello paesaggistico e storico. Una scelta per nulla casuale che trova riscontro in tutte le esperienze di incontro e confronto con le popolazioni locali riportate all’interno dei programmi”. Le ‘donne di King Holidays’ sono autentiche, rispecchiano l’anima dei loro Paesi senza sofisticazioni, in linea con la filosofia di viaggio del t.o. e al di là di ogni compromesso o volontà di modificarne l’aspetto in funzione della nostra cultura: un inno alla grazia e alla bellezza “naturali” che incanta il lettore fin dalla prima pagina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *