Slovenia, l’Italia si conferma il primo mercato

Alla serata di gala dell’Ente Sloveno per il Turismo, il direttore Aljoša Ota conferma l’ottimo andamento per gli arrivi nei primi 6 mesi dell’anno.

“Abbiamo avuto numeri da record sopratutto nel mese di aprile, che ha vissuto un boom quest’anno un po’ ovunque grazie ai tanti ponti. Nel solo mese di aprile abbiamo registrato 149.166 pernottamenti dall’Italia che segnano un +32% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, confermando l’Italia come primo mercato estero. In generale, gli arrivi del periodo gennaio-aprile sono stati 1.377.336 con oltre 3,5 milioni di pernottamenti totali, per un settore che incide enormemente sull’economia del Paese”.

La strategia che porta avanti da qualche anno l’Ente Sloveno è racchiusa sotto al brand I Feel Slovenia, e quest’anno punta molto sulla personalizzazione e la valorizzazione delle esperienze. La volontà è lavorare per aumentare il numero dei pernottamenti da qui al 2021, aprendosi a nuovi mercati, cercando di destagionalizzare la destinazione e di valorizzarla per il MICE.

La Slovenia può vantare una grande varietà di territori immersi nella natura, dove potersi rilassare e ritrovare sè stessi con vacanze all’insegna del benessere e dell’esplorazione. Non solo, però, perchè la Slovenia offre anche divertimenti, presentati durante la serata da Hit – Universe of Fun e un settore enogastronomico molto sviluppato, di cui abbiamo scoperto qualcosa grazie alle presentazioni delle regioni di Brda – Collio Sloveno e della Valle del Vipava ma soprattutto grazie alla splendida cena preparata per noi dallo Chef Tomaž Kavčič del ristorante Pri Lojzetu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *