Scalo Milano debutta a Travel Hashtag

In un mondo in continuo cambiamento, Scalo Milano Outlet & More, l’unico outlet cittadino di Milano, accoglie con entusiasmo la chance di condividere scenari ed opportunità di mercato alla terza edizione di Travel Hashtag – prevista a Milano il prossimo martedì 16 novembre -, vetrina imprescindibile del turismo evolutivo e delle sue declinazioni, tra cui lo shopping tourism, fenomeno ormai consolidato che vede come driver principale nella scelta di una destinazione proprio lo shopping.

«Sono felice di ospitare Scalo Milano Outlet & More in occasione della tappa milanese del nostro evento-conferenza itinerante. La capacità dell’outlet di proporre il lifestyle meneghino in chiave shopping e design sarà una delle leve che stimoleranno la ripresa del turismo incoming a Milano», dichiara Nicola Romanelli, Chairman di Travel Hashtag.

150 negozi e un brand mix unico che spazia tra Fashion, Design e Food per un’esperienza di shopping completa e dalle caratteristiche uniche. Scalo Milano Outlet & More ospita alcuni tra i più grandi marchi internazionali e del Made in Italy, presentandosi come un’icona che ha segnato la nascita di una nuova concezione di Outlet 4.0, per un’esperienza a 360° che cattura tutti i sensi, dalla vista al gusto. Una realtà che trova il suo valore aggiunto nella vicinanza ad una grande città.

Tra i progetti di comunicazione strategica più originali e di successo di Scalo Milano Outlet & More, quello rivolto al mondo degli Expat di Milano e Lombardia, che ha consentito un dialogo costante con le comunità straniere, a vantaggio di una tenuta del mercato straniero domestico. «Un vero e proprio booster del più classico turismo incoming» – spiega Daniele Rutigliano, Director of Business Development & Tourism di Scalo Milano Outlet & More, che aggiunge: «Francia, Svizzera (segmento tax free), Germania e buona parte dei mercati “drive to” hanno visto ripartire le presenze nell’outlet, dimostrando la voglia di ripresa nel comparto con una spesa media decisamente più elevata del passato. Aver puntato sugli Expat, oggi ambasciatori dell’esperienza di Scalo Milano, parlando la loro lingua e rispettando il loro approccio culturale allo shopping, è stata la chiave di volta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *