Scalapay con Hoteldoor per gli alberghi

Sono tempi in cui più che mai è necessario fare rete, agire in multicanalità, semplificare per essere incisivi. Nell’ambito del proprio progetto di espansione nel segmento travel, la scale up Scalapay ha siglato un accordo strategico con Hoteldoor, CRM e Customer data hub utilizzato da oltre 500 strutture alberghiere italiane per gestire la vendita e curare le relazioni con gli ospiti (www.hoteldoor.it). Grazie a Scalapay l’hotel può trarre molteplici vantaggi sia a livello di revenue, sia di marketing poiché:

– Migliora la liquidità incassando il totale al momento della prenotazione, senza compromettere la conversione. Il consumatore paga dilazionando il pagamento su tre mensilità, senza interessi;
– Aumenta lo scontrino medio fino al 48%, facilitando la vendita di camere superior e servizi accessori come SPA e Baby Club;
– Ottiene visibilità gratuita sul sito Scalapay.com che genera oltre 1.5 Milioni di lead al mese per vendite dirette. Con Hoteldoor, ad esempio, saranno gestite direttamente sul sito della struttura;
– Facilita il revenue management, offrendo una differenziazione di servizio non basata sullo sconto;
– Migliora gli investimenti: non ci sono costi fissi ma solamente una commissione, qualora si finalizzi la vendita.

Secondo Istat, il 65% degli italiani che prenota viaggi è di età compresa fra 18 e 45 anni. Il 60% della clientela Scalapay è compresa esattamente fra i 25 e i 45 anni. Non è difficile leggere questi numeri come una potente arma di marketing: maggiore penetrazione sui canali diretti online e in struttura, maggiore propensione alla spesa da parte del consumatore. Questo trend di consumo dilazionato “Buy Now, Pay Later” rappresenta il 7.5% dei pagamenti in Europa, con picchi del 19% in Germania. Scalapay ne è la più grande espressione italiana e una delle più importanti in Europa, che sta evolvendo molto rapidamente con grandi capitali a sostegno e oltre 150 dipendenti. 

Scalapay è già disponibile negli oltre 500 alberghi nazionali che utilizzando il CRM Hoteldoor, siano esse catene o realtà indipendenti. Spiega Andrea Borghetti CEO & Product Owner di Hoteldoor “Con Scalapay sarà più facile trasformare i preventivi di soggiorno in prenotazioni. Stimiamo che il tasso di conversione possa salire notevolmente per le strutture di tipo leisure, con un vantaggio sicuramente interessante”. Aggiunge Matteo CiccaléPartnerships Director Travel di Scalapay “Siamo entusiasti che Hoteldoor abbia integrato Scalapay all’interno dei suoi servizi; l’esperienza estiva ha dimostrato che il nostro strumento non è solo utile al consumatore ma uno strumento di marketing a performance senza pensieri per l’albergatore. L’opportunità è di sfruttare un nuovo canale che sta crescendo in termini di adesioni e consensi in maniera molto rapida in Europa. Gli imprenditori che hanno già scelto l’innovativo Hoteldoor, da oggi avranno uno strumento in più per fidelizzare e convertire nuovi clienti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *