A Savona parte l’Italian Cruise Day: l’intervento del Ministro Garavaglia

Si è aperta nella mattinata di oggi, venerdì 29 ottobre, la decima edizione del forum Italian Cruise Day, il più importante osservatorio sul settore crocieristico italiano che quest’anno si tiene al Palacrociere di Savona. I lavori sono iniziati con gli interventi delle istituzioni locali e nazionali, in particolare con il saluto del nuovo sindaco di Savona Marco Russo, del Contrammiraglio Sergio Liardo, nuovo direttore marittimo della Liguria, e del Ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

Il Ministro Garavaglia si è intrattenuto con il Presidente di Risposte Turismo Francesco di Cesare, organizzatore dell’Italian Cruise Day, per una breve ma interessante intervista, che ha focalizzato l’importanza del settore crocierisitico all’intento della filiera turistica italiana. Il Ministro ha anche voluto rassicurare gli attori e i protagonisti del sistema turistico italiano, presenti oggi a Savona, garantendo aiuti economici anche in questa fase di (piccola) ripresa del settore.

“Larga parte dei fondi stanziati dal Governo nel PNRR andrà al settore ricettivo, inteso in senso allargato, con l’obiettivo di migliorare la qualità, non solo dal punto di vista dell’efficientamento energetico ma in generale rinnovando l’attrattività di strutture e località.” Il Ministro Garavaglia ha esordito con queste parole, in seguito continuato: “E poi c’è il digitale, noi abbiamo bisogno di vendere meglio il prodotto Italia all’estero e pensiamo di poterlo fare migliorando la nostra presenza digitale. Noi facciamo da hub nazionale, ma incoraggiamo i diversi comparti e i territori a fare sistema per risollevarci con velocità dalla situazione negativa con cui ci siamo ritrovati a dover lottare. Vorremmo mettere a sistema l’offerta per semplificarla e migliorarla, l’anno prossimo il PIL crescerà più delle previsioni, grazie alla crescita della manifattura e alla ripresa del turismo, che se riuscirà a riconfermare questa crescita garantirà una grossa ripresa. Questa ripresa, grazie al lavoro di tutti, non dovrà essere solo un rimbalzo rispetto al tonfo dello scorso anno, ma un piccolo mattone di un più lungo piano di crescita. Dobbiamo assolutamente far capire che l’Italia è uno dei paesi più sicuri al mondo, questo ce lo dicono i dati, ma la percezione da fuori deve essere uguale, e dobbiamo lavorare affinché lo sia. Parlando di crociere, è stato dimostrato che con le crociere fare turismo è possibile, anche con il Covid, attraverso protocolli stringenti e piani di sicurezza precisi. Se l’Italia sarà davvero percepita come il paese sicuro che è ora saremo in grado di ripartire davvero bene. Aiuteremo tutto il comparto a partire dalle agenzie di viaggio, con aiuti per la digitalizzazione e non solo, e spero davvero che si possa ripartire al massimo per il bene di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *