PromPerù, primo workshop aspettando il volo diretto

I principali operatori inbound peruviani hanno incontrato gli operatori italiani per presentare le novità della destinazione Perù. Reduci dal WTM di Londra, i DMC locali del Perù hanno raggiunto Milano per una giornata dedicata ad incontri one-to-one della durata di 20 minuti ciascuno organizzata da dall’Ufficio Commerciale del Perù in Italia (PromPerú/OCEX MILANO) presso l’Hotel Magna Pars dando vita al primo workhsop PromPerù dedicato unicamente agli operatori italiani.

Il workshop è stato anche l’occasione per presentare il neo Direttore dell’Ufficio CommercialePromPerú/OCEX, Dott. Jaime Cárdenas Pérez che, in qualità di Consigliere Economico Commerciale del Perù all’Estero, si è di recente insediato nell’ufficio di Milano. I numeri dall’Italia sono molto incoraggianti e la destinazione sta investendo molto nella promozione nel nostro Paese, sperando di poter contare presto su un volo diretto Italia-Perù. “Un mercato importante come quello italiano, attualmente il quarto mercato per arrivi, avrebbe meriterebbe di avere un volo diretto che colleghi Italia e Perù. Nonostante questa mancanza gli arrivi dall’Italia nel 2018 sono stati oltre 74mila e ci aspettiamo di chiudere il 2019 con una crescita del 2% circa. Esistono connessioni comode con altri aeroporti europei ma sicuramente il volo diretto oggi è una necessità” commenta Jaime Cárdenas Pérez che aggiunge “Per quanto riguarda il segmento leisure puntiamo sulle mete per così dire classiche, lavorando per rendere sempre più accessibili i diversi itinerari, che spesso necessitano di salire ad altitudini importanti o di camminare per parecchio tempo. Il Ministero del Turismo è al lavoro anche per sviluppare le infrastrutture e punta su alcune destinazioni specifiche per hiking e trekking, cercando di valorizzare il nostro ricchissimo patrimonio naturale e la biodiversità. Un’altra destinazione oggi in crescita è Lima, principale punto di arrivo dei turisti internazionali ma spesso poco visitata, e con un pernottamento di 1-2 notti. Grazie soprattutto all’apertura di negozi e ristoranti che valorizzano la cucina locale abbiamo iniziato a vedere un netto innalzamento del pernottamento medio in città, riuscendo ad attirare più turisti nella Capitale, anche per il MICE grazie al convention center aperto 4 anni fa. In conclusione vorrei ricordare che l’anno scorso abbiamo lanciato la nostra App ufficiale, un supporto molto importante per tour operator e DMC che possono utilizzarla per scoprire e spiegare la destinazione al meglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *