Più italiani in viaggio per le Feste e non solo

Sempre di più i turisti che partiranno per Natale ma anche quelli che pensano di far vacanze durante tutti i mesi freddi. Non solo vacanze di Natale e Capodanno: secondo una recentissima indagine realizzata da TripAdvisor, la piattaforma di viaggi più grande al mondo, e condotta su un campione di 2.600 viaggiatori italiani, ci aspetta tutto un inverno all’insegna dei viaggi. La maggior parte degli italiani intervistati, ovvero il 75%, ha infatti in programma una vacanza nei prossimi mesi, e non solo durante il periodo di picco tra Natale e Capodanno. Le mete preferite? Secondo lo stesso studio non ci sono solo sport e relax nei programmi degli italiani per le vacanze invernali. Tra coloro che partiranno, in- fatti, le città d’arte sono le più gettonate (37%), seguite da montagna (28%) e mare (20%). Nel dettaglio poi, tra le attività di maggiore interesse per gli italiani in partenza, al primo, secondo e terzo posto ci sono rispettivamente visite a musei e monumenti, giri ai mercatini di Natale e soggiorni a base di Spa e benessere. Le vacanza sportive sul- la neve sono poi al quarto posto, a pari merito con quelle a base di “relax e mare”. Molto interessante an- che sapere che più di un terzo degli italiani intervistati (34%) destinerà un budget superiore rispetto allo scorso anno alle vacanze invernali, con un 11% che ha in previsione di spendere ben il 50% in più rispetto all’anno scorso.

Land of Fashion, un Natale di successo

Grimaldi Lines: fine anno top a Barcellona

TUI Italia scommette su Egitto e Oriente

King Holidays si rifà il look

Natale e Capodanno tra le bellezze di Puglia

Tutti al caldo in Repubblica Dominicana

Con TAP tutta l’America a portata di mano…

Fruit raddoppia la “sua” Tunisia

A Natale si scopre tutto il fascino della Polonia

A beneficiare di questo aumento saranno soprattutto attività ed esperienze, per le quali gli italiani spenderanno di più nel 29% dei casi. Cresce infine an- che la durata del soggiorno per più di 1 italiano su 4 (26%). Questi trend sono poi confermati da un altra indagine attendibile quella fatta da Confturismo-Confcommercio insieme all’Istituto Piepoli. Secondo la quale quasi un intervistato su due, tra quelli che vogliono partire nei prossimi mesi, ha intenzione di vi- sitare musei, monumenti e mostre. Un dato in aumento di 6 punti percentuali rispetto allo scorso anno. E al centro dell’attenzione ovviamente sono ovviamente le città d’arte. Rilevante è la spesa media che è di circa 480 euro per i viaggi in Italia e di 580 per quelli all’estero: una differenza che deriva in buona parte dal mezzo di trasporto per raggiungere la destinazione. Per le mete estere, l’aereo è preferito da 8 italiani su 10, mentre gli altri si dividono tra treno e auto. Per Confturismo e Istituto Piepoli poi gli italiani hanno le idee chiare anche su cosa il Governo e le amministrazioni dovrebbero fare per incrementare il turismo in Italia: due intervistati su tre affermano in- fatti che sarebbe necessario valorizzare maggiormente proprio le città d’arte, agevolare le visite ai musei e ai siti culturali. Nelle prossime pagine allora presentiamo proprio una carrellata sulle proposte che gli operatori hanno selezionato per andare incontro alle esigenze dei turisti italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *