Per il Gruppo Alpitour l’inverno è già caldo…

Per fare il punto sulla chiusura dell’anno 2018-2019 del Gruppo Alpitour, sull’andamento della stagione estiva e ancora per parlare dell’avvio della stagione invernale, delle novità di prodotto, dei focus per il prossimo anno 2020, oltre alle nuove strategie commerciali, è andata in scena pochi giorni fa a Torino un incontro stampa al quale erano presenti Angelo Cartelli, Direttore Commerciale Eden Viaggi, Alessandro Seghi, Amministratore Delegato Press & Swan, Pier Ezhaya, Direttore Tour Operating Alpitour, e Andrea Moscardini, Direttore Commerciale Alpitour e Francorosso. E proprio per quanto riguarda la oramai vicinissima stagione invernale Caraibi, Oriente e, soprattutto, Oceano Indiano saranno le priorità, con particolare attenzione all’impegno verso le Maldive e Mauritius, destinazioni verso le quali il Gruppo ha sviluppato e consolidato importanti corridoi turistici. Inoltre i manager presenti hanno raccontato come i primi dati relativi all’apertura del nuovo esercizio conferma- no un andamento molto positivo in particolare per Eden Viaggi e Press & Swan, che viaggiano ad un +30% ciascuna. Alpitour registra al momento comunque una crescita del +5%. “L’obiettivo globale del Gruppo per il 2019-2020 – ha quindi specificato Pier Ezhaya – è quello di consolidare quanto già avviato in termini di novità di brand e prodotto, cercando di sfruttare al meglio l’ampiezza di gamma attuale e andando a ottimizzare all’interno del giusto brand destinazioni e strutture con l’obiettivo di massimizzare il risultato. L’assetto del nuovo Gruppo ha infatti portato ad avere un bouquet di offerta più ampio e a una gamma di brand ricca e diversificata, dove ogni prodotto è inserito nella programmazione più adeguata. Per la prima volta infine viene offerta un’incentivazione ad over commission aperta a tutte le agenzie di viaggio italiane. Quelle che collaborano da più anni potranno raggiungere gli obiettivi lavorando in continuità, come già fanno, mentre quelle con una collaborazione meno consolidata dovranno fare uno sforzo in più. Ma la novità è proprio nelle possibilità che saranno aperte a tutti, senza nessuna esclusione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *