MSC, il futuro parte dell’ammiraglia World Europa

Si chiama MSC World Europa, la nuova ammiraglia della compagnia che entrerà a far parte della flotta in novembre, diventando la ventesima e la più grande nave di MSC Crociere nonché la più grande crociera al mondo alimentata a GNL, attualmente il combustibile fossile più green disponibile per l’alimentazione delle grandi navi da crociera. Sarà la prima nave appartenente alla World Class, dotata di 22 ponti, 47 metri di larghezza, 2.626 cabine e oltre 40.000 metri quadrati di spazi comuni.

Come racconta Leonardo Massa, Managing Director di MSC Crociere: “MSC World Europa è un grande passo fondamentale per MSC Crociere verso la riduzione del proprio impatto ambientale: questa nave, non solo sarà la più ecologica ed efficiente di tutta la flotta, ma anche la prima ad essere dotata della tecnologia a celle di combustibile per ridurre al minimo le proprie emissioni. La futura ammiraglia sarà all’avanguardia dal punto di vista ambientale ma anche dal punto di vista dell’intrattenimento a bordo, abbiamo cercato di portare l’esperienza della crociera ad un altro livello e sono certo che con questa nuova nave saremo in grado di offrire ai nostri ospiti qualcosa che ancora non c’è nel mercato crocieristico”.

Lo stesso Leonardo Massa fa il punto poi sulla situazione della compagnia e del turismo per la stagione 2022, in un momento non ancora topico in vista dell’estate: “L’obiettivo principale di Msc Crociere oggi è quello di far tornare a prenotare in anticipo il mercato. Cosa che sarebbe importante sia per le agenzie viaggi che per il cash flow delle aziende, oltre che ancora per poter programmare meglio e di conseguenza meglio offrire un servizio di qualità al cliente finale. Quindi è necessario innanzitutto creare le condizioni economiche perché la gente torni a prenotare in anticipo. Non basta lavorare sul pricing: è fondamentale anche creare le condizioni psicologiche per prenotare la vacanza 2023, perché comunque se succede qualcosa il cliente è tranquillo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *