Le Maldive riaprono al turismo dal 15 luglio

In un discorso alla nazione, ieri 23 giugno, Ibrahim Mohamed Solih, Presidente delle Maldive, ha annunciato, che le Maldive riapriranno le frontiere ai turisti internazionali il 15 luglio 2020. I resort, i liveaboard e gli hotel situati in isole disabitate saranno aperti dal 15 luglio 2020, mentre guesthouse e hotel posizionati in isole abitate apriranno dal 1° agosto 2020.

Le Maldive dipendono fortemente dall’industria del turismo in quanto rappresenta la più importante fonte di entrata in valuta estera, che equivale al maggiore contributore economico del Paese. Tuttavia, si è arrivati a un arresto dovuto alle severe misure di salute pubblica adottate per frenare la diffusione del COVID-19. L’industria del turismo si sta preparando per ripartire in conformità alle misure di protezione, tenendo conto della sicurezza dei turisti e del personale impiegato nel settore.

Le linee guida per la riapertura del settore turistico, “Public Health Interventions to Prevent COVID-19 Transmission in the Tourism Sector” sono state diffuse dal Ministero del Turismo fornendo informazioni complete per tutti i settori dell’industria turistica definendo procedure operative standard, nonché informazioni importanti per i viaggiatori.

I visitatori, secondo le linee guida, non sono tenuti al pagamento di alcuna tassa aggiuntiva, nè a produrre un certificato o un risultato negativo del test per il COVID-19 prima dell’ingresso alle Maldive. Per i turisti senza sintomi, non c’è obbligo di quarantena. Le linee guida saranno periodicamente riviste sulla base di ulteriori sviluppi, con aggiornamenti regolarmente pubblicati sui siti del Ministero del Turismo (https://www.tourism.gov.mv/) e del Ministero degli Affari Esteri (https://www.foreign.gov.mv/) del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *