Le Maldive riaprono ai turisti: ecco le esperienze da non perdere

Maldives Marketing and Public Relations Corporation (MMPRC) ha presentato la nuova campagna “Rediscover Maldives…the sunny side of life” con un webinar dedicato ai maggiori mercati della destinazione, tra i quali c’è da anni ormai quello italiano. Le Maldive hanno gradualmente riaperto al turismo dal 15 luglio, dal prossimo 10 settembre i turisti potranno accedere al Paese presentando un test negativo al Covid-19 oppure effettuandolo all’arrivo sull’arcipelago.

Attraverso i nuovi webinar “Rediscover Maldives Webinar Series”, ulteriore componente del piano d’azione per la ripresa dalla crisi, MMPRC vuole riconnettersi e rafforzare la relazione con l’industria turistica e i media di specifici mercati a livello globale. Ogni serie di webinar sarà composta da 4 sessioni di 1 ora ciascuna in totale, organizzate sotto forma di tavola rotonda, che si terranno una volta alla settimana per mercati selezionati, e vedranno la partecipazione di rappresentanze di MMPRC internazionali e dei partner del settore. Oltre all’aspetto formativo sulla destinazione, i webinar saranno un utile strumento per discutere gli impatti del COVID-19, enfatizzare le strategie di recupero nel settore del turismo, oltre a fornire aggiornamenti sulle nuove norme di viaggio e a ricostruire la fiducia nella destinazione come “porto sicuro” per i turisti. Le Maldive sono considerate uno dei paesi più sicuri da visitare, grazie alle severe misure adottate nei resort e alla sicurezza garantita dalla sua geografia unica. 

MMPRC ha anche lanciato la campagna  “A Dozen Must Do Experiences in the Maldives” con l’obiettivo di promuovere esperienze uniche della destinazione, come volare sopra le isole, nuotare in armonia con la natura, per riconnettersi e invogliare i viaggiatori a visitare la destinazione. In risposta ai cambiamenti nei vari mercati, MMPRC ha preso parte e ha condotto diverse campagne di marketing come incontri formativi con l’industria turistica, eventi virtuali per il travel trade e i consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *