Inaugurata la nuova lounge Casa Alitalia a Linate

Inaugurata la nuova lounge Casa Alitalia – Piazza della Scala all’Aeroporto di Milano Linate, riaperta e rinnovata in occasione della chiusura dello scalo milanese. Sono circa 400 i metri quadri di superficie della lounge, che riprende nell’arredamento e nel look la lounge di Fiumicino Casa Alitalia – Piazza di Spagna.

In occasione del taglio del nastro, il chief business officer di Alitalia Fabio Maria Lazzerini ha ringraziato i partner presenti e che supportano la compagnia, aggiungendo “Oggi Alitalia è ancora “malata” ma possiamo dire con orgoglio che i numeri, da ormai due anni, sono più che positivi e garantiscono un livello di servizio eccellente ai nostri clienti. La strategia intrapresa qualche anno fa è stata chiara, puntare sul segmento corporate e sul leisure individuale, e questa scelta ha pagato sicuramente i suoi frutti in termini di fatturato”. Alitalia ha preferito puntare su alcuni tipi di clientela focalizzando il proprio business e nonostante la diminuzione del numero di aeromobili e l’impossibilità, ad oggi, di aprire nuove rotte, chiuderà il mese di novembre con una crescita complessiva del 5% e una previsione del +7% nel mese di dicembre.

“Linate è uno degli aeroporti su cui puntiamo di più, è uno dei city airport più importanti d’Europa e i servizi shuttle (6 voli al giorno) che abbiamo lanciato su Parigi e Londra stanno andando molto bene. Stiamo valutando di collegare con un’alta frequenza giornaliera anche altri aeroporti sia in Italia (Catania) che in Europa (Madrid, Bruxelles) ma per ora sono solo valutazioni. In questo momento la nostra strategia prevede di consolidare le alleanze in modo ragionato, cercando di estenderle laddove davvero ci permettano di avere un ritorno proficuo in termini di ricavi ma senza portarci via fette di mercato importanti” aggiunge Lazzerini, che conclude commentando la strategia sul lungo raggio “Abbiamo rotte con traffico e volumi stabili che ci interessano perchè sono sempre molto richieste, come Mauritius e Maldive, e altre che non sono così stabili e sulle quali stiamo valutando eventuali investimenti futuri. Detto questo ricordo che il Brasile è il terzo mercato per Alitalia dopo Italia e Stati Uniti, e in generale il Sud America è un mercato sul quale puntiamo molto oggi. Alitalia è un’azienda che nonostante tutto cresce e con orgoglio posso dire che da 24 mesi cresciamo costantemente sul lungo raggio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *