In Corsica per vedere i luoghi di Bonaparte

Nella zona occidentale dell’isola è soprattutto la natura la grande protagonista, con alcuni tratti di costa di una bellezza da mettere i brividi: la Reserve Naturelle de Scandola e le Calanques de Piana, ma la zona ospita anche mete storiche uniche. Come Porto, con la sua famosa torre genovese, Ajaccio, vivace e colorata e impregnata di testimonianze di Napoleone il “grande corso”, Cargese, un vero e proprio angolo di Grecia con le sue case bianche e la chiesa ortodossa. Ma non finisce qui: interessanti escursioni vi aspettano all’interno dell’isola. Fra le mete più interessanti: Corte, culla del sogno di indipendenza, e i paesaggi selvaggi delle Gole della Restonica e della Foresta di Aitone nell’entroterra di Porto. 

PORTO 

La bellezza sta nella natura che lo circonda, più che nel paese in sè, tra l’altro sempre piuttosto affollato. Albe e tramonti qui hanno un fascino davvero speciale. E la torre genovese, costruita nel 1549 e restaurata successivamente è unica.

CALANQUES DE PIANA 

Una foresta di granito rosso con cime, colonne e guglie alte fino a 300 metri a picco sul mare, inserita anch’essa nel patrimonio Unesco, lungo la costa sud del golfo di Porto. Uno spettacolo meraviglioso sia dal mare, sia da terra, dove una rete di sentieri consentono interessanti esplorazioni e regalano vedute magnifiche.