Il “Villaggio ASTOI” protagonista alla Bit di Milano

ASTOI Confindustria Viaggi partecipa all’edizione 2022 della BIT e lo farà con una voce sola, o meglio, con una pluralità di voci compatte attraverso la formula del Villaggio ASTOI: un’area collettiva che ospiterà sia lo spazio istituzionale dell’Associazione sia i numerosi operatori aderenti ad ASTOI che potranno così presentare al mercato le proprie novità e proposte. L’Associazione, durante questo biennio così impegnativo, ha interloquito in modo costante con le istituzioni per tutelare il valore che i Tour Operator apportano al Paese, in termini di fatturato, occupazione e di contributo al gettito fiscale. Nel Padiglione 4, Stand E135, il Villaggio ASTOI si porrà come punto d’incontro per tutti. La BIT, essendo una fiera dalla doppia valenza, sia B2B che B2C, rappresenta difatti l’opportunità di comunicare con entrambi i target: proporsi ai consumatori, parlare con le agenzie e il mercato, avendo come unico obiettivo un vero rilancio del turismo outgoing.

Saranno presenti: Alidays Travel Experiences, Alpitour, Boscolo Tours, Cocktail Tour Operator, Costa Crociere, Futura Vacanze, Guiness Travel, Idee per Viaggiare, Isola Azzurra Tour Operator, I Grandi Viaggi, Imperatore Travel World, Naar Tour Operator, Nicolaus/Valtur, Ota Viaggi, Th Resorts, Veratour e Viaggi del Mappamondo. ASTOI infatti considera la Borsa Internazionale del Turismo un appuntamento chiave per il turismo italiano, che ha tutte le carte per poter gareggiare con le più importanti manifestazioni a livello europeo, ma anche un momento di incontro e di confronto per tutte le aziende che, dopo questo lungo periodo buio, vogliono tornare a fare il loro mestiere e ad affrontare le sfide del mercato.

Come spiega Pier Ezhaya, Presidente ASTOI Confindustria Viaggi: “La nostra Associazione torna ad essere protagonista alla Borsa Internazionale del Turismo con l’innovativa formula del Villaggio ASTOI: un’area collettiva che ospiterà sia lo spazio istituzionale dell’associazione sia i numerosi operatori aderenti ad ASTOI; un modo per fare ancora più squadra e dimostrare che il comparto sta reagendo alla crisi con spirito di abnegazione, impegno e volontà di ripartire. Come noto, il settore si presenta ancora fortemente colpito da oltre due anni di lockdown e necessita di ulteriori sostegni, indispensabili per superare la crisi e per evitare conseguenze più gravi su imprese e occupazione. Ma la BIT è anche un’occasione per ribadire alle istituzioni l’esigenza di considerare il Turismo e, in particolare il Turismo Organizzato, un’industria strategica del nostro Paese, un settore che contribuisce in modo significativo al PIL nazionale e che necessita di piani espansivi a lungo termine, ad oggi ancora assenti.

I consumatori stanno esprimendo tanta voglia di tornare a viaggiare; il conflitto bellico nell’Europa orientale ha rallentato l’impennata di prenotazioni che si erano registrate dopo l’eliminazione del divieto di viaggiare verso i Paesi extra-Schengen. Si attendeva un rimbalzo importante della domanda, all’insegna della ritrovata libertà e della ricerca del benessere psicofisico che solo una vacanza può regalare; invece avremo ancora di fronte mesi estremamente complessi con molte incertezze all’orizzonte. BIT è anche una manifestazione dalla doppia valenza ed è orientata sia al Trade sia al consumatore finale, caratteristica che le conferisce ancora più valore; è l’occasione giusta per comunicare ad entrambi i canali i progetti e le novità che il Turismo Organizzato ha in serbo per i prossimi mesi. L’auspicio è che BIT possa quindi rappresentare il punto di rilancio e di ripartenza per tutto il settore.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *