Il parco di Avatar tra le novità della Cina di Mistral Tour

Fin dal 1976 è un prodotto di punta per Quality Group, che ora intende rinnovare la programmazione sulla destinazione: stiamo parlando della Cina.

La Cina è stata fino al 2007 uno dei tre prodotti più importanti per Mistral Tour, dopo 10 anni in cui il pubblico ha leggermente diminuito il suo favore verso la destinazione, nel 2017 è iniziata una sensibile ripresa. Quality Group può inoltre contare sulla propria rappresentanza a Pechino, essendo stato il primo tour operator italiano ad aprire un ufficio nella città, nell’ormai lontano 2001, potendo così offrire il supporto e la qualità di proprie guide parlanti italiano.

All’interno dei tour Classici e dei Tour Mistral è stata inserita almeno una delle mete o esperienze attualmente più richieste in Cina, permettendo di rinnovare tutti gli itinerari.

  • Zhangjiajie: uno dei parchi più spettacolari al mondo con grotte carsiche e monoliti giganteschi, sede delle riprese del film Avatar.
  • Zhangye Daxia: il geoparco dove le montagne sono colorate, grazie alla diversa pigmentazione dei minerali.
  • Sichuan: la provincia che ospita la Base di Ricerca e Allevamento dei Panda Giganti di Chengdu
  • Luoyang: dove nacquero le antiche arti marziali e il kung fu
  • Píngyáo: città “delle Lanterne Rosse” conosciuta per il centro storico di epoca Ming e Quing
  • Fenghuang’: l’antica Città della Fenice e delle pagode illuminate

“Nel 2017 abbiamo registrato un aumento del 30% rispetto ai passeggeri del 2016 e così è stato anche per il 2018. Nel 2019 la crescita sta continuando, sempre a doppia cifra. Ci aspettiamo per il 2020 un grande balzo e ci muoviamo da tempo per agevolarlo. Nell’ultimo biennio c’è stato il ritorno in Cina del pubblico internazionale, compreso quello italiano. L’aspetto che ci ha colpiti è che un volano è stato il canale Instagram: aver veicolato immagini molto attraenti è stato più efficace di varie campagne centrate sulla cultura. Siamo sempre stati pionieri sulla Cina, in grado di gestire qualsiasi tipologia di viaggio nella programmazione. Siamo pronti e fiduciosi anche nei confronti dei prossimi anni a venire, dato che la Cina, per qualità della sua offerta culturale, naturalistica, di servizi ed infrastrutture non ha eguali al mondo”. commenta Michele Serra, presidente Mistral Tour e Quality Group.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *