Hotel Milano Castello, il turismo riparte dall’arte

Per chi ritiene che il vero lusso oggi siano la tranquillità e la semplicità sposate alla bellezza e all’arte, il nuovo Hotel Milano Castello, in pieno centro a Milano, è la soluzione più contemporanea. Il palazzo è la ex Casa del Clero risalente agli Anni 60 di via San Tomaso 2, traversa della pedonale via Dante, che collega il Castello Sforzesco al Duomo. Varcata la soglia, si entra subito in una sorta di oasi. Da subito si è avvolti nel fascino vintage dei mitici Anni 60, tra design e arte. Fin dalla reception infatti si possono ammirare le opere dell’artista Romano Rui (1915-1977) di cui l’albergo ospita una “mostra permanente”. Quel Rui che con Lucio Fontana portò l’astrattismo in Italia, cui Giò Ponti dedicò una personale di ceramica a Parigi e che ispirò Pomodoro.

Ovunque, lo spazio è impreziosito da capolavori di Rui, il celebre e poliedrico artista friulano di nascita ma milanese di adozione che ha lasciato il suo segno indelebile proprio nel capoluogo lombardo. L’attuale proprietario e conservatore della collezione dell’artista, prof. Raoul Pieri, in collaborazione con la famiglia Figliola, titolare dell’albergo, ne regala una ri-scoperta tanto più preziosa quanto capace di suscitare un’emozione unica di pura Arte dell’Accoglienza. All’Hotel Milano Castello sono esposti 29 pezzi unici dei quali 24 sculture  in pietra di Vicenza, in bronzo e in legno, datate dal 1946 al 1977 e 5 pannelli di metallo smaltati a grande fuoco con soggetti alla Brancusi o Peynet in movimento, un inno alla gioventù e alla voglia di vivere che sintetizzano perfettamente l’augurio agli ospiti di una felice esperienza di viaggio. 

“Il fatto di ospitare una mostra permanente personale di un artista come Romano Rui – sintetizza l’architetto Gabriele Pozzi, firma del progetto Hotel Milano Castello – contribuisce a fare di questo sito un luogo dell’anima, nella frenetica vita metropolitana, in netta contrapposizione con quelli che Marc Augé definiva “non luoghi”. Dall’Hotel Milano Castello, in dieci minuti a piedi, si raggiungono le boutique del quadrilatero della moda e il suggestivo quartiere dell’Accademia di Brera. A 250 metri si trovano le stazioni della linea della Metro M1 (rossa) Cordusio Cairoli Castello dalle quali si raggiungono rapidamente Fieramilano e RhoFieramilano. Le vicine fermate di tram e autobus ATM consentono di spostarsi comodamente in tutte le altre zone della città, Navigli compresi, con la tipica movida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *