Hilton e Voyager Space insieme per i viaggi nello spazio

Quando si decide di viaggiare nello spazio per un periodo di tempo prolungato, Hilton e Voyager Space desiderano che astronauti e turisti spaziali sappiano che è importante dove si alloggia. Voyager, leader mondiale nell’esplorazione spaziale, ha annunciato oggi che Hilton sarà hotel partner ufficiale di Starlab, la stazione spaziale commerciale progettata da Voyager. 

“Starlab sarà più di una semplice destinazione, sarà un’esperienza resa infinitamente più unica e raffinata grazie all’apporto di innovazione, expertise e portata globale del team Hilton,” ha commentato Dylan Taylor, chairman and CEO, Voyager Space. “Voyager e Hilton sono focalizzati sulla creazione di soluzioni innovative per il futuro dell’umanità e questa partnership apre nuove porte a infinite possibilità per l’esplorazione e l’insediamento nello spazio con tutti i comfort.”

Voyager e la sua società operativa Nanoracks hanno ottenuto un finanziamento dalla NASA di 160 milioni di dollari nel 2021 per la stazione spaziale Starlab, destinata a sostituire la Stazione Spaziale Internazionale. Starlab avrà la capacità di accogliere fino a quattro astronauti e ospiterà il George Washington Carver (GWC) Science Park, un laboratorio all’avanguardia e il primo parco scientifico nello spazio. Starlab si avvale dell’esperienza di Voyager e Nanoracks per gestire l’experience globale dei clienti e delle operazioni di ricerca sulla Stazione Spaziale Internazionale per oltre un decennio.

“Da oltre un secolo Hilton si concentra sull’innovazione per migliorare l’esperienza degli ospiti ed è pioniere nell’esplorazione di nuove destinazioni di viaggio. Siamo entusiasti di collaborare con Voyager per portare queste competenze a Starlab”, ha aggiunto Chris Nassetta, president and CEO, Hilton. “Per decenni le scoperte nello spazio hanno avuto un impatto positivo sulla vita sulla Terra e ora Hilton avrà l’opportunità di utilizzare questo contesto unico per migliorare l’esperienza degli ospiti ovunque si viaggi. Questa storica collaborazione sottolinea il nostro profondo impegno nel diffondere la luce e il calore dell’ospitalità e nell’offrire un soggiorno accogliente e sicuro – sia a terra che nello spazio.”

Questa iniziativa, unica nel suo genere, è frutto dell’impatto che Hilton ha nei mercati nuovi ed emergenti, del suo legame storico con lo spazio e della sua leadership mondiale nel settore dell’ospitalità, che conta oltre tre miliardi di ospiti in un portfolio di 18 brand con 7.000 proprietà in 122 Paesi e territori. In collaborazione con Voyager, Hilton porterà questo suo patrimonio unico e l’attenzione al cliente a Starlab, continuando a offrire i propri servizi ai viaggiatori.

Il lavoro di ricerca e progettazione che viene dedicato a Starlab potrebbe anche portare a progressi in termini di sostenibilità e maggiore efficienza progettuale per i futuri proprietari di hotel nello spazio e sulla Terra. Proprio come Hilton ha fatto nei suoi oltre 100 anni di storia, dalla messa a punto del primo sistema di prenotazione centralizzato e del primo hotel con l’aria condizionata in camera, all’introduzione della tecnologia Digital Key e alla pionieristica Confirmed Connecting Rooms, il Gruppo continuerà a definire gli standard del settore, trasportando questa sua tradizione di innovazione oltre la Terra.

Con la sua piattaforma globale recentemente lanciata, Hilton. For the Stay., sostenuta da una campagna pubblicitaria intitolata “It Matters Where You Stay” (È importante dove si soggiorna), il Gruppo porta con sé una serie di informazioni sui consumatori che dimostrano come il soggiorno sia un elemento fondamentale che può rendere unico qualsiasi viaggio, anche nello spazio. Hilton metterà la sua rinomata esperienza e competenza nel campo dell’ospitalità a disposizione della progettazione e dello sviluppo delle suite per l’equipaggio a bordo di Starlab, contribuendo a reimmaginare l’esperienza umana nello spazio, rendendo più confortevoli i soggiorni prolungati.

Voyager e Hilton collaboreranno nelle aree dell’architettura e del design, avvalendosi degli esperti di design creativo di livello internazionale di Hilton, per sviluppare il quartier generale dell’equipaggio della Space Hospitality a bordo dello Starlab, comprese le aree comuni, le suite e le cabine letto per gli astronauti. Inoltre, i due team cercheranno di esplorare insieme opportunità per iniziative a più lungo termine, tra cui l’esperienza degli astronauti terra-spazio, il co-marketing e il branding a livello globale e altre iniziative turistiche, educative e commerciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *