Fiavet Piemonte, al via l’eductour per le Guide

Procede il progetto avviato da Fiavet Piemonte per la ripresa con il turismo di prossimità: dopo le giornate per gli agenti di viaggi a Ivrea e Chieri, è confermato per domani 13 gennaio l’eductour dedicato alle Guide professionali di GIA, Associazione Guide Interpreti Accompagnatori Turistici Piemonte. Perché non arretra di un millimetro il programma di Gabriella Aires, l’energica presidente di Fiavet Piemonte, compatibilmente con le restrizioni e le regole imposte dalla pandemia.

“Prepariamo il rilancio sul mercato di prossimità – spiega Gabriella Aires – per una domanda che si annuncia significativa, malgrado tutto. Mi pare il momento giusto per aggiungere informazione alla competenza delle nostre guide: a Chieri potranno approfondire alcuni temi di richiamo nella ricca offerta della città, che a 20 minuti da Torino potrà essere un’ottima meta di riempimento o un invitante riuso di prossimità”. Ne sono convinti anche al Comune di Chieri – dopo il successo dell’educational per gli Adv a fine ottobre – che collabora concretamente all’operazione, insieme ad Ascom Chieri e alle associazioni culturali della città.

«Spero che questo aiuterà anche a favorire la collaborazione in filiera – aggiunge Aires – tra guide e associazioni culturali: la guida professionale può utilizzare il contributo non profit delle associazioni, che con i loro volontari possono ad esempio aprire ai gruppi luoghi e edifici di pregio, o mettere in moto certi impianti complessi del Museo del Tessile di Chieri, che nessun altro potrebbe far funzionare. In filiera ognuno ha il proprio ruolo, necessario per arricchire ogni esperienza di scoperta e di viaggio. A vantaggio di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *