ERV Italia: ecco la strategia operativa per il trade

Garantire il migliore servizio possibile al cliente finale 
e allo stesso tempo non dimenticare di salvaguardare 
la marginalità dell’agenzia di viaggi: ERV Italia supporta
 gli adv nell’adeguamento alle prescrizioni dell’IDD (Insurance Distribution Directive) tramite l’implementazione di una soluzione operativa ad hoc nella sua piattaforma trade.

Ora, quando il premio della polizza supera la soglia imposta dall’IDD (200 euro a persona per le polizze abbinate a viaggi di durata inferiore a 3 mesi e 600 euro per le polizze annuali) il sistema avvisa automaticamente l’agente
 di viaggi attraverso una pop-up e propone un adeguamento della commissione funzionale a rientrare nei parametri. L’agente, a questo punto, può decidere se proseguire nell’emissione della polizza o se contattare il call center 
di ERV Italia per un supporto maggiore. “In base alle nostre analisi di mercato – spiega Daniela Panetta, direttore commerciale ERV Italia – la percentuale di polizze che superano la soglia imposta dall’IDD è molto bassa e nella maggior parte dei casi si tratta di poche decine di euro.

Poiché la nostra compagnia 
lavora con un regime
 commissionale piuttosto alto,
spesso basta un minimo ritocco
 della percentuale per riportare
 il premio sotto ai limiti. Nella 
sua semplicità, questa soluzione
ci permette di sgravare l’agente 
di viaggio da ogni tipo 
di incombenza pratica,
 lasciandogli piena autonomia
imprenditoriale nella scelta”.