Croazia rilancia il turismo e punta sulla sicurezza

Il Ministro del Turismo e dello Sport della Croazia Nikolina Brnjac e il direttore dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo Kristjan Staničić hanno presentato il progetto Safe stay in Croatia (Soggiorno sicuro in Croazia). Oltre al famoso marchio World Travel and Tourism Council (WTTC) Safe Travel, è infatti stato creato il marchio denominato Safe Stay in Croatia che è un marchio nazionale per i protocolli di sicurezza nel settore del turismo e della ristorazione assegnato alle aziende del settore turistico dal Ministero del Turismo e dello Sport dal 2021. 

Questo marchio consente ai visitatori di riconoscere più facilmente destinazioni, fornitori dei servizi di alloggio e trasporto, attrazioni turistiche e simili che hanno adottato gli standard globali di igiene e salute. Il marchio Safe Stay in Croatia adeguatamente visibile, informa i visitatori che la struttura turistica che intendono visitare rispetta le raccomandazioni attuali del World Travel & Tourism Council e dell’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica. Con l’introduzione di questo marchio, la Croazia dimostra che la salute dei viaggiatori è la priorità assoluta.

“Grazie alle buone condizioni epidemiologiche, lo scorso anno la Croazia è stata riconosciuta come una destinazione sicura, su cui continuiamo a lavorare nel 2021. Durante i preparativi per questo anno turistico, purtroppo ancora in pandemia, abbiamo messo la sicurezza e la salute dei nostri concittadini e ospiti prima di tutto”, ha sottolineato il Ministro Brnjac riferendo che i protocolli prescritti hanno riguardato più di 200.000 ristoratori e fornitori di servizi nel turismo nel territorio della Repubblica di Croazia.

L’Ente Nazionale della Croazia per il Turismo è poi responsabile della campagna promozionale, che sarà attiva nei mesi di marzo e aprile nei mercati di Germania, Austria, Italia, Polonia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Francia e Paesi Bassi. Le attività pubblicitarie saranno svolte tramite video, sui canali online, sui social network con #SafeStayInCroatia e sui portali online più letti in questi mercati.

“Per noi l’Italia è un mercato importante e con questa campagna vogliamo far conoscere ai nostri fedeli ospiti italiani il protocollo e le misure epidemiologiche attuate a tutti i livelli del turismo. L’obiettivo è posizionare la Croazia come una destinazione diversificata e ben preparata in grado di garantire ai suoi ospiti un soggiorno sicuro e di qualità nel nostro paese”, ha spiegato a proposito la direttrice dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia, Viviana Vukelic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *