Croazia: ecco i primi dati sul movimento turistico

In base ai dati ufficiali, sono stati 3,7 milioni i turisti che a luglio 2021 hanno scelto la Croazia come meta di vacanza, con una crescita del 47% rispetto al 2020. La Croazia, in questo mese, ha realizzato 25 milioni di pernottamenti che rappresenta una crescita del 33% rispetto all’anno scorso. “Quando si paragonano i risultati con il 2019, l’anno prima della pandemia, a luglio in Croazia sono stati realizzati l’80% degli arrivi e l’81% dei pernottamenti – ha affermato il Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia Nikolina Brnjac. Per ora i risultati nel 2021 sono un indicatore che, nonostante la pandemia, con una buona preparazione e cooperazione di tutto il settore del turismo, ma anche di tutti, la Croazia può essere una destinazione turistica sicura e di successo.

Attualmente le previsioni per la seconda metà d’agosto e per la dopo stagione sono ottimistiche. Le offerte per le quali c’è una maggiore richiesta sono quelle in cui sono implicate maggiore sicurezza e distanziamento sociale. Si parla di alloggio, si parla di case vacanza, campeggi e offerte di turismo nautico. È importante sottolineare che tutto il nostro settore ha davvero adottato tutte le misure per far sentire i nostri ospiti al sicuro. La Croazia è una destinazione ben preparata e organizzata per l’accoglienza di un gran numero di turisti. Abbiamo una situazione epidemiologica stabile, severi controlli e sorveglianza sono in corso lungo l’intera costa. Invitiamo ad un comportamento responsabile e al rispetto delle misure epidemiologiche in modo che tutti possano godersi una vacanza sicura e piacevole in Croazia”, ha concluso il Ministro Brnjac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *