Coronavirus: anche i vettori chiedono aiuto…

A nome delle compagnie aeree loro membre, le tre alleanze fra compagnie aeree che operano a livello globale – Oneworld, SkyTeam e Star Alliance – fanno insieme appello ai governi e gli stakeholder affinché prendano provvedimenti per mitigare le sfide senza precedenti che il settore dell’aviazione sta affrontando a livello globale a causa della pandemia da COVID- 19. Le tre alleanze globali, che insieme rappresentano circa 60 compagnie aeree in tutto il mondo e che contribuiscono per oltre la metà della capacità del settore a livello globale, stanno sostenendo con forza la richiesta dell’International Air Transport Association (IATA) agli enti regolatori affinché, alla luce del crollo della domanda da parte dei passeggeri, sospendano le regole di utilizzo degli slot nella stagione estiva 2020.

Le tre alleanze accolgono con favore le azioni degli ultimi giorni da parte di alcuni regolatori, che hanno sospeso temporaneamente le normative vigenti in materia di slot, e sollecitano altri a seguirli prontamente. Chiedono inoltre che i regolatori prendano in considerazione l’estensione delle sospensioni per l’intera stagione operativa. L’impatto del COVID-19 sul settore del trasporto aereo è significativo: IATA stima una perdita dei ricavi fino a 113 miliardi di dollari statunitensi per i vettori deputati al trasporto passeggeri a livello globale. Si prevede che l’impatto avrà delle ripercussioni sull’intera catena del valore che supporta il settore aereo, e lo scenario di perdita delle entrate previsto non include le restrizioni ai viaggi recentemente imposte dagli Stati Uniti e da altri governi. Le restrizioni statunitensi nei confronti dei passeggeri provenienti dall’Area Schengen eserciteranno pressioni sul mercato USA-Schengen, valutato per oltre 20 miliardi di dollari statunitensi nel 2019.

Per mitigare le enormi pressioni che le compagnie aeree subiscono nell’ambiente in cui attualmente operano, e a sostegno della dichiarazione fatta da IATA lo scorso 12 marzo, le tre alleanze esortano i governi di tutto il mondo a prepararsi al grande impatto economico derivante dalle azioni intraprese per contenere la diffusione del COVID-19 e a valutare tutti i possibili mezzi per aiutare il settore durante questo periodo senza precedenti. Jeffrey Goh, CEO di Star Alliance, ha dichiarato: “Le circostanze senza precedenti innescate dall’epidemia di coronavirus rappresentano una minaccia esistenziale non solo per il settore aereo, ma più in generale per il commercio e gli scambi globali e la connettività sociale. Poiché le compagnie aeree estendono i propri limiti per gestire la crisi, è altrettanto fondamentale che i governi e gli stakeholder evitino ulteriori oneri e intensifichino le misure, come alcuni già fanno, per garantire il futuro del settore dei viaggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *