Club Med punta a crescere sul mercato italiano

La nuova strategia di Club Med sul meracto italiano punta a un riposizionamento del brand ad alto livello, come spiega Eyal Amzallag, managing director Italia dell’operatore: “Attualmente la nostra fetta di mercato in Italia non arriva all’1%: puntiamo nei prossimi 3 anni ad arrivare all’1 o 2% contando che il 2018 è stato l’anno con le performance migliori degli ultimi 15. Miriamo a un mercato di nicchia ma siamo in continua espansione: infatti apriremo 25 nuovi resort nei prossimi 3 anni che si andranno ad aggiungere ai 70 già presenti nel nostro portfolio”. Una delle novità del catalogo Club Med è l’accento posto sul concetto di “Transformative Holidays”, un trend che vede la vacanza non solo come semplice relax ma come un’esperienza che mira a lasciare all’ospite qualcosa di non tangibile che si possa portare a casa. “Nei nostri resort vogliamo offrire agli ospiti qualcosa che non potrebbero trovare da nessun’altra parte, il segmento Exlcusive Collection con i nostri resort Signature, di cui fa parte il rinnovato villaggio di Cefalù, punta proprio a veicolare il messaggio che l’esperienza non ha prezzo, tutto ciò che vive l’ospite durante la vacanza deve lasciargli più di un ricordo – ha aggiunto Eyal Amzallag. La novità principale della stagione invernale sarà il resort Michés Playa Esmeralda in Repubblica Dominicana, il primo resort aperto in America da Club Med dopo 20 anni. Completano le novità del catalogo Inverno la ristrutturazione del resort La Carevelle di Guadalupa e i due villaggi di montagna: Alpe d’Huez, abbattuto e riscostruito da zero, e Grand Massif che verrà ampliato con chalet di lusso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *