Capodanno, ecco dove l’hanno passato gli italiani

Sono quasi 8 milioni e mezzo gli italiani partiti per festeggiare il Capodanno lontano da casa, in notevole aumento (+10,5%) rispetto allo scorso anno.

Il 69,4% degli italiani ha scelto di restare in Italia, optando per le città d’arte (29%), città diverse dalla propria (28,3%) e località di montagna (28%). Chi è andato all’estero si è diretto soprattutto verso le grandi capitali europee (76,4%) oppure ha scelto le crociere (8,9%) o le località di montagna (5,7%). La durata media della vacanza registra un lieve aumento passando da 3,8 a 3,9 notti, con l’alloggio preferito che si conferma essere la casa di parenti/amici (35,3%) seguita a ruota dagli alberghi (32,1%).

Cresce notevolmente la spesa media pro-capite, 461 euro per chi è rimasto in Italia, poco più di 1000 per chi ha scelto l’estero, portando ad un giro d’affari totale di circa 4 miliardi e 583 milioni di euro, +19,49% rispetto allo scorso anno. A Capodanno la spesa maggiore è stata quella per i pasti (27,4%) seguita dalle spese per il viaggio (20,0%), per lo shopping (17,9%) e per il pernottamento (17,5%).

L’indagine, condotta da Federalberghi con il supporto dell’Istituto ACS Marketing Solutions, ha evidenziato come oltre il 60% dei connazionali partiti per le vacanze di Capodanno ha prenotato il pernottamento con più di due mesi di anticipo, sia alberghiero che extralberghiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *