Con Bookingroups si punta sui gruppi

«Il futuro è nei viaggi di gruppo e spero che sempre più adv si convincano a investire per acquisire competenze e quindi clienti nel segmento. Sono sicuro di quello che dico e non solo perché ho lanciato finalmente anche in Italia la mia piattaforma online per i viaggi di gruppo tailor made Bookingroups.com». Non si può certo dire che non abbia le idee chiare e la forza di portarle avanti il manager italiano Piero Giuliano, ideatore e di quella che è davvero una novità assoluta nel mondo trade e del turismo organizzato. Ma come funziona questa piattaforma (foto sotto) allo stesso tempo B2B e B2C? In modo semplicissimo: in primo luogo ha infatti lo scopo di assicurare relazioni dirette tra il fornitore albergatore (che è colui che paga la fee di presenza sul sito) e il potenziale cliente, che ovviamente può essere sia un group leader direttamente che un’agenzia viaggi che si ponga come suo intermediario di qualità. La piattaforma non è un sito di prenotazioni infatti ma il suo funzionamento è quello di una “gara d’appalto”, capace di mettere in contatto diretto domanda e offerta. L’utente, infatti, professional o meno, non deve più perdere tempo cercando online hotel che soddisfino determinati parametri ma tutto si risolve in pochi passi. Basta compliare un modulo online per pubblicare la richiesta e inviarla a tutte le strutture in grado di rispondere alle esigenze evidenziate. A questo punto ogni albergatore, come in una gara, viene spinto a fare il proprio preventivo cercando di essere il più competitivo possibile per ottenere il cliente, ovvero il gruppo.