BMT: ecco come sarà la nuova edizione “open air”

BMT svela al pubblico di espositori e visitatori il suo volto che quest’anno sarà anche nella versione Open Air, voluta da Angioletto de Negri per assecondare l’esigenza di sicurezza che è alla base della ripartenza degli eventi fieristici. Agli spazi interni che saranno occupati al 50% delle capacità per aumentare il distanziamento, si affiancheranno quest’anno gli spazi esterni del parco della Mostra d’Oltremare di Napoli.

Il nuovo aspetto di BMT 2021, in programma dal 28 al 30 maggio, è già visibile nei rendering che Progecta ha reso disponibili. I tecnici scelti per studiare l’organizzazione logistica di questo nuovo modo di fare fiera hanno già delineato il percorso che porterà all’inaugurazione di BMT del prossimo 28 maggio.

“Abbiamo studiato un severo protocollo per il distanziamento in fiera con tunnel di controllo e personale sanitario sempre disponibile – spiega l’amministratore di Progecta, Angioletto de Negri – Dopo tanti sacrifici affrontati fin qui, il mondo del turismo guarda a BMT 2021 come l’assetato che guarda all’oasi nel deserto: sarà il momento giusto per premere sul tasto on e far ripartire il motore. I primi segnali sono già evidenti”.

“Stiamo lavorando per questo e siamo pronti – dice ancora de Negri – la BMT sarà il primo evento in presenza dopo mesi di confronti virtuali e digitali. Al momento i lavori procedono spediti fra acquisizioni e conferme di partecipazione sia degli espositori che dei tanti visitatori dell’intermediazione in continuo accredito digitale.

La nostra volontà, e l’auspicio, è indubbiamente quella di arrivare al fatidico taglio del nastro del 28 maggio senza ulteriori problemi contando sui risultati della campagna vaccinale annunciata dal Governo e sull’efficacia delle misure in atto in queste ultime settimane di lockdown. Non a caso siamo stati subito decisi a scegliere un week end a cavallo fra fine maggio e l’inizio di giugno, in modo che i colleghi possano cogliere l’attimo per offrire subito in fiera i prodotti allestiti ad hoc per la nuova domanda che accorrerà a Napoli che sarà, in ogni caso, il nuovo mercato con cui ci dovremo confrontare nel futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *