TREND 5/2020: estate in crescita per Futura Vacanze

La grande paura di viaggiare sembra passata e il settore comincia a vedere trend interessanti: “Dopo un inizio molto timido di prenotazioni partite col nostro rientro operativo avvenuto da fine maggio – ci racconta Belinda Coccia, Direttore Vendite Futura Vacanze – da un paio di settimane la situazione delle vendite sembra quasi tornata a un livello “normale” di questo periodo, restando certamente in un contesto nel quale il cliente finale è ancora un poco condizionato nelle scelte dai suoi timori. Detto questo vediamo però che stiamo vendendo molto bene anche le partenze di questo stesso mese di luglio, addirittura anche settimana su settimana. È una grande ventata di ottimismo che ci lascia davvero ben sperare. Detto ciò sarà un’estate nuova ma sicuramente un’estate italiana, poiché al momento la richiesta di prodotto è quasi esclusivamente legata e mete nazionali. Si tratta quindi in molti casi anche di un turismo di prossimità come ad esempio accade per molti clienti del nord che scelgono  la montagna per le vacanze. Si tratta comunque di una scelta che per noi è ottima e coincidente in quanto siamo molto preparati e abbiamo tante offerte interessanti, da sempre non solo da quest’anno, anche per le mete montano e non solo per il mare. Tanto che non abbiamo cercato nuovo prodotto ma venduto il nostro, molto bene e con numeri interessanti. La “nuova normalità” insomma ha rimodulato anche il cliente sulla scelta della vacanza verso anche mete meno considerate. Passando al mare, resta il core business anche con una minima implementazione di prodotto alternativo richiesto dal cliente al trade. A livello di residence ad esempio ma tutto sommato non c’è se non piccola rinuncia alla formula villaggio grazie alle policy di sicurezza che hanno tranquillizzato molto chi non vuole rinunciare alla formula in club”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *