Baia Holiday: tutti i village aperti e molti investimenti

Baia Holiday inaugura l’estate italiana 2021, aprendo i battenti del Camping Village Cavallino, pronto ad accogliere i primi ospiti dal 30 aprile, con un buon numero di presenze legate al weekend del 1° maggio. L’apertura della struttura veneta segue quella del Camping Village Poljana, in Croazia, operativo dal 1° di aprile, ed entro il mese di maggio Baia Holiday vedrà attive anche le altre strutture di proprietà, distribuite tra il Lago di Garda, il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio e la Sardegna.

Anche per il 2021, nonostante la contrazione della stagione estiva imposta dalla pandemia, il gruppo con sede a Salò ha messo in campo un importante piano di investimenti destinato alla creazione di nuove esperienze, pensate per diversificare ulteriormente la piacevolezza di una vacanza open air.

Il 2020 ha visto una significativa crescita del numero di ospiti italiani e le ricerche effettuate dal comparto hanno evidenziato l’intercettazione di nuovi target da parte del segmento open air che in questo tipo di vacanza hanno trovato la risposta ideale alle esigenze del turismo post pandemia. Pensando anche ai nuovi target Baia Holiday ha puntato sulle opportunità legate allo star bene in chiave olistica e per questo le novità più significative riguardano il wellness, il divertimento e inuovi modi di lavorare.

“Finalmente la stagione estiva può avere inizio. La contrazione dei numeri dello scorso anno non ha penalizzato i nostri investimenti e come ogni anno siamo pronti a inaugurare l’avvio dell’estate, offrendo importanti novità al mercato. Abbiamo voluto creare nuove esperienze, contraddistinte da un servizio premium e ideali per le esigenze emerse dopo la pandemia: la nostra nuova SPA di Cavallino è all’avanguardia, così come lo è anche il parco acquatico, immaginato anche per chi vuole fare sport o vivere momenti di benessere all’aria aperta.

In questa direzione va, inoltre, la sala polifunzionale del nostro complesso di Cavallino Treporti dove abbiamo anche un quattro stelle superior. Di fatto ci apriamo anche al MICE, che come tutti gli ambiti del turismo avrà bisogno di nuove soluzioni, e, al tempo stesso, garantiamo un contesto nuovo e fluido a chi vorrà lavorare in smart working, ritagliandosi del tempo per il relax”, spiega Luca Neboli, responsabile marketing e commerciale Baia Holiday.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *