Australia riceve un premio “green” da Lonely Planet

Australia è stata premiata da Lonely Planet, famoso brand mondiale di guide turistiche, con l’attesissimo riconoscimento annuale Best In Travel Awards nella categoria “Comunità – recupero habitat naturali”.

Lonely Planet, considerando i globali cambiamenti nel settore turistico, ha creato nuove categorie per i Best in Travel 2021: “Comunità”, “Sostenibilità” e “Diversità”, volte anche a sottolineare l’impegno delle singole persone e delle comunità che hanno contribuito a sopportare il settore.

Il premio che si è aggiudicato l’Australia, “Comunità – recupero habitat naturali”, riconosce l’impegno di ripresa a livello locale e nazionale nel ripristinare le comunità e preservare la fauna nativa australiana dopo gli incendi estivi del 2019/20.

Phillipa Harrison, Managing Director di Tourism Australia, ha dichiarato che il premio riflette il significativo impegno degli australiani che hanno contribuito alla rinascita delle comunità e del settore del turismo proprio a seguito degli incendi.

“Non c’è dubbio che questo sia stato l’anno più impegnativo che il nostro settore abbia mai fronteggiato, dovendo prima affrontare gli incendi della scorsa estate, e successivamente il blocco dei viaggi a causa della pandemia di COVID-19”, ha commentato Philippa Harrison.

“In risposta a queste sfide, abbiamo visto risplendere i migliori esempi dello spirito australiano, in particolare quando le persone in tutto il Paese hanno sostenuto le comunità colpite dagli incendi”.

“Questo notevole spirito di resilienza ha dato i suoi frutti, nonostante le nuove sfide presentate dalla pandemia di COVID-19, ed è incoraggiante che tutto ciò sia stato riconosciuto da questo premio” ha concluso Philippa Harrison.

L’Australia è una delle 30 destinazioni selezionate da Lonely Planet in merito ai pionieristici programmi sostenibili, l’impegno delle comunità locali per la rinascita e l’importanza di una offerta diversificata di viaggio.

“Tornare a viaggiare dal 2021 sarà un atto molto più ponderato di quanto non sia mai stato prima”, ha dichiarato il CEO di Lonely Planet, Luis Cabrera.

“I viaggiatori torneranno ad esplorare il mondo garantendo che il loro impatto sia sicuro e positivo per le comunità ospitanti. Abbiamo così deciso di premiare le destinazioni e i singoli individui che permettono ai visitatori di dare il proprio reale contributo grazie a viaggi rigenerativi”.

Lonely Planet con il riconoscimento “Best in Travel 2021” ha premiato coloro che rendono il viaggio anche un’esperienza sostenibile, in un momento in cui la pandemia di COVID-19 ha sconvolto globalmente il settore, colpendo molti operatori dell’industria del turismo. Anziché fornire la lista delle migliori destinazioni, Lonely Planet ha deciso di concentrarsi su come le persone viaggeranno d’ora in poi, preferendo attività all’aperto, in famiglia e con un attento interesse nei confronti delle comunità che visiteranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *