Alidays rafforza il presidio in USA e punta sulla crescita del mercato orientale

Alidays Travel Experiences annuncia il lancio di Hozho e del magazine Glance per presentare le novità della stagione 2019. Hozho nasce in partnership con il manager americano Roman Kesseli, l’obiettivo è rafforzare il presidio qualitativo di Alidays negli USA cercando di proporre tour guidati in esclusiva, con contratti diretti per quanto riguarda i servizi. La sede di Hozho, a New York, rappresenta il nuovo centro strategico di Alidays negli Stati Uniti, mercato storicamente importante per la società, e che oggi rappresenta circa il 49% del suo fatturato. Non solo USA però, perché durante il 2019 saranno intensificati i servizi di assistenza al viaggatore in loco nelle mete in crescita più rapida, che per l’anno appena concluso sono state Oriente e Oceania. Il piano per il 2019 prevede assistenti locali presenti tutto l’anno alle Maldive, in Thailandia e Giappone, contattabili dai viaggiatori per qualsiasi esigenza durante il viaggio. “L’oggetto principale dell’esperienza di viaggio dev’essere il territorio, con i suoi valori e le sue persone” spiega Davide Catania, amministratore unico di Alidays, “per questo la nostra filosofia è quella di creare un’esperienza di viaggio sempre più su misura e attenta alle più diverse esigenze dei nostri clienti: persone che speriamo di trasformare in viaggiatori”. In quest’ottica è stato creato Glance, non un catalogo ma un vero e proprio magazine tutto da sfogliare, che intende essere vicino al viaggiatore ispirandolo nella scelta della destinazione. “Spesso il desiderio di visitare una particolare meta parte da un piccolo dettaglio, come può essere una bella fotografia” spiega Gabriele Graziani, responsabile marketing che si è occupato del progetto Glance insieme ad Alessandro Di Falco, “Glance rappresenta per noi un grande strumento di comunicazione, sarà supportato da un sito ad hoc e da pagine social dedicate, ad oggi ha una tiratura di 15mila copie e lo stiamo distribuendo alle nostre agenzie partner”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *