Air France e Land of Fashion insieme per crescere

Air France-Klm lancia una partnership con Land of Fashion per il programma di loyalty del gruppo: i passeggeri italiani titolari della card Flying Blue infatti possono da oggi accumulare miglia anche facendo shopping all’interno dei cinque village che Land of Fashion ha distribuiti un po’ su tutto il territorio italiano. Per ogni euro speso negli outlet allora il cliente potrà accumulare un miglio nel programma aereo, anche se è già previsto che ci saranno delle occasioni speciali durante le quali l’accumulo si moltiplicherà. Per accumulare e accreditare le miglia è poi necessario anche sottoscrivere la Village Card gratuita di Land of Fashion.

“Da sempre come Land of Fashion – racconta il direttore marketing Luca Zaccomer – lavoriamo perchè i nostri village siano delle vere e proprie destinazioni turistiche ma non solo. Come in questo caso cerchiamo di dare qualcosa di più ai nostri clienti e una collaborazione così prestigiosa come quella con Air France-Klm ha per loro anche un vantaggio immediato. Certo se pensiamo che nel 2019 i nostri outlet registravano circa 18 milioni di presenze sappiamo che la strada è ancora lunga ma lavoriamo sodo per recuperare e questo accordo ci dà molta fiducia e orgoglio”.

“Dato che questa con Land of Fashion è la prima partnership locale che attiviamo nel mondo – aggiunge la responsabile Flying Blue per l’Italia Simona Brugnoli – tra gli obiettivi a breve termine c’è anche quello di dare un tocco locale all’accordo. Successivamente invece cercheremo di ampliare la partnership a benefit dedicati proprio a quei clienti che fanno shopping e se il test avrà successo proveremo anche ad allargarlo ad altri Paesi oltre all’Italia”. “Anche nei due anni di pandemia – fa eco Lucia Impiccini, marketing director Air France-Klm – abbiamo cercato di mantenere la relazione con i clienti: online e con attività promozionali verso le destinazioni aperte, con attività dedicate soprattutto ai frequent flyer e agli iscritti a Flying Blue”.

“Abbiamo fiducia e crediamo in una ripartenza del comparto aviation a breve termine – conclude Wouter Gregorowitsch, direttore commerciale Air France-Klm – anche se per la riapertura di destinazioni importanti in diverse aree del mondo ci vorrà ancora tempo. Intanto monitoriamo il mercato e ci aggiorniamo al meglio: oggi ad esempio è chiaro che la domanda dei viaggiatori sta cambiando e che cercano molto la sostenibilità, chiedendo anche a noi di far diventare l’esperienza sempre più parte dei loro momenti di viaggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *