A Napoli la convention di Welcome Travel

Innovazione digitale e valorizzazione dei principi di garanzia e sicurezza espressi sul mercato dalle agenzie di viaggio, saranno questi gli asset intorno ai quali Welcome Travel intende costruire il futuro dei prossimi tre anni. A tracciare la rotta è stato l’amministratore delegato Adriano Apicella dal palco di “WE PLAY TOGETHER – Alta Velocità”, la convention annuale del network tenutasi a Napoli dal 6 all’8 febbraio scorsi. L’evento, ospitato nella suggestiva cornice del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, ha riunito nella città partenopea 800 agenti di viaggio, 200 partner commerciali, la stampa di settore e 50 membri dello staff Welcome Travel per un totale di oltre 1000 persone. La convention è stata l’occasione per fare il punto sui risultati di crescita ottenuti dal network negli ultimi tre anni. Tra il 2017 e il 2019 Welcome Travel ha registrato un incremento complessivo del 31% dei volumi leisure e del 12% sul comparto vettori. Per quanto riguarda nello specifico il 2019, il network ha registrato un volume d’affari per la parte leisure di 788 milioni e di 581 milioni in ambito vettori.

“È stato un onore, oltre che una grande soddisfazione, poter chiudere questo triennio nella mia città. Napoli non è solamente la storica sede di Welcome Travel Sud, ma condivide il medesimo percorso di sviluppo che negli ultimi anni ha caratterizzato l’attività del network – ha commentato orgoglioso l’AD Adriano Apicella. Il triennio 2017/2019 ha visto, infatti, crescere nei volumi le agenzie di viaggio affiliate al network e ampliarsi la rete nelle aree meno presidiate, oggi Welcome Travel rappresenta una quota significativa dei volumi leisure espressi in Italia. I volumi di vendita sono aumentati in tutti i comparti e stiamo assistendo a una netta riaffermazione del valore della consulenza delle agenzie di viaggio. È stato un ottimo triennio, ma per crescere ancora dobbiamo continuare a innovare e a comunicare il plus rappresentato sul mercato dalla competenza e dalla professionalità delle agenzie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *