1770-2020, a Vienna i 250 anni dalla nascita di Beethoven

Nel 2020 ricorrono i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven, per celebrare il musicista la città di Vienna ha pensato ad alcune iniziative speciali.

L’idea venuta all’Ente per il Turismo di Vienna è di chiedere ai tanti musicisti viennesi d’adozione, come lo era Beethoven, cosa voglia dire per loro vivere Vienna in rapporto alla musica. Così artisti di fama mondiale come la pianista Yuja Wang, il violinista Joshua Bell o i cantanti lirici Anna Netrebko, Elīna Garanča e Juan Diego Flórez hanno spiegato l’attrattiva che il polo musicale più ricco al mondo esercita nei loro confronti. Anche il compositore di colonne sonore Hans Zimmer ha scelto di vivere nella città perchè “se al mondo c’è un luogo che ispira i musicisti, questo luogo è ed è sempre stato Vienna”.

“Abbiamo un alto livello di formazione, che ci permette di poter contare su grandi interpreti e orchestre, ma anche grandi sale da concerto e teatri, come il Musikverein e l’Opera, che ogni sera ospitano circa 10mila appassionati” spiega Ingrid Friz-Frizberg, responsabile marketing del Vienna Tourist Board “siamo molto fieri di ospitare vere e proprie eccellenze musicali in tutti i campi, dal canto alla costruzione degli strumenti, fino ai professori e ai direttori d’orchestra”.

Ulteriore interessantissima novità pensata dall’Ente per il Turismo di Vienna è la storia interattiva su Beethoven che è stata sviluppata per Amazon Alexa e Google Home. Si tratta di una sorta di biografia dell’artista con aneddoti e racconti accompagnati dalle registrazioni dell’Orchestra sinfonica di Vienna diretta da Philippe Jordan. Un bel modo per avvicinare in maniera “divertente” il pubblico al grande Beethoven.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *